Italia

Bruno Vespa, “Salvini è un goleador, non vogliono fargli giocare la partita principale, le elezioni”

Un Bruno Vespa a tutto campo quello che è stato intervistato a “La Verità”. Il famoso giornalista e conduttore televisivo, profondo conoscitore della politica italiana e internazionale, ha parlato dell’attuale situazione.

In particolare Bruno Vespa ha detto che non c’è assolutamente pericolo che possa tornare il fascismo e che gli atti vandalici che si verificano sporadicamente negli stadi  sono “fatti gravi, ma marginali”.

Il famoso conduttore di “Porta a Porta” ha detto che realtà come Casapound o Forza Nuova raggiungono alle elezioni “lo zero virgola”.

Poi ha parlato di Matteo Salvini: “è un goleador, quello che segna di più. Tant’è vero che si vuole evitare di fargli giocare la partita decisiva delle elezioni”.

Secondo Bruno Vespa a Matteo Renzi non conviene al momento staccare la spina al governo: “Per Renzi è troppo presto per votare. Ha spinto per questo governo apposta, è all’inizio del guado”.

Poi ha anche parlato di Silvio Berlusconi e Forza Italia: “Ho assistito a troppi suoi funerali per credere alla sua morte. Quando è uscita l’anticipazione del libro sulla creazione di Altra Italia, nel suo partito è scoppiato il putiferio perché in tanti temono la mossa del cavallo. Continuerei a non sottovalutarlo, anche Salvini, saggiamente, ha smesso di farlo”.