Italiani meno controlli su occhi e denti, più assidui su esami del sangue

0
36
Gli-italiani-in-tempo-di-crisi-vanno-meno-al-dentista-e-all-oculista

Italiani-meno-controlli-su-occhi-e-denti-più-assidui-su-esami-del-sangue

L’Istituto di ricerca Demoskopea ha realizzato uno studio per Dottori.it su quali esami medici preventivi gli italiani effettuano più spesso.

La Doemoskopea ha intervistato circa 37 mila persone nella fascia di età compresa tra i 18 ei 65 anni e si è scoperto che gli italiani non rinunciano all’esame del sangue che è l’esame che effettuano più frequentemente ma fanno a meno di svolgere altri due controlli molto importanti quali quelli su occhi e denti.

Il 42,2% degli intervistati quasi il 50% quattro italiani su dieci hanno asserito di aver svolto negli ultimi sei mesi l’analisi del sangue, mentre il 18% dei 37 mila italiani utilizzati come campione dalla Doemosckopea hanno dichiarato che non effettuano esami del sangue da più di due anni.

Proprio i più giovani tra la fascia di età dei 18 a 24 anni,  che dovrebbero invece essere  molto più attenti alla prevenzione, non svolgono con  regolarità gli analisi anzi il 28,8% non effettua un esame del sangue da più di due anni.

Molto più allarmante è il dato sul controllo dei denti che gli italiani svolgono molto più raramente infatti il 22,8% non va dal dentista da più di due anni.

La visita oculistica è l’esame che gli italiani svolgono meno frequentemente, infatti, quasi il 30% dei 37mila intervistati da Doemoskopea non va all’oculista da più di due anni.

Le regioni dove si fa meno prevenzione in Italia sono Liguria e quasi tutte le regioni del Sud, mentre ci sono zone d’Italia dove il cheek up viene svolto più regolarmente come Emilia,  Friuli e  Lazio.

loading...
loading...