Italia

Coronavirus a scuola, in poche settimane oltre 1.000 contagi in 900 istituti, il ministro Azzolina “Il problema non è la scuola, ma ciò che avviene fuori”

I contagi in questi prime settimane di riapertura delle scuole ammontano in totale a più di mille tra alunni e insegnanti.

Sono più di 900 gli istituti dove è stata riscontrata la positività di un alunno o di un professore. A breve di svolgerà una riunione tra i funzionari del Miur e i Ministri dell’Istruzione e della Salute.

Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha voluto fare il punto della situazione: “Stiamo monitorando la situazione e i contagi registrati a scuola sono molto bassi: si parla dello zero virgola: Abbiamo milioni di studenti e migliaia di istituti, Dobbiamo confrontare i nostri dati con quelli delle Asl”.

La Ministra ha voluto precisare che una prima analisi utile sarà fatta a metà ottobre.

Al momento però «Il numero degli infetti è irrisorio, le scuole coinvolte da casi sono un ottavo del totale. Bisogna però che le autorità sanitarie ci spieghino se si tratta di un trend esponenziale”.

 la ministra Azzolina precisa «gli istituti ora sono più pronti alla didattica a distanza e siamo gli unici in Europa a distribuire nelle scuole mascherine e gel disinfettante».

Per la titolare del dicastero dell’istruzione il problema è da ricercare altrove: «Il problema non è la scuola, ma ciò che avviene fuori. Per questo vorrei fare un appello ai ragazzi: rispettino le regole anche quando escono dai loro istituti».