Donna litiga con il marito scende dall’auto e viene travolta in autostrada

Donna-litiga-con-il-marito-scende-dall-auto-e-viene-travolta-in-autostrada

Un litigio finito in tragedia quello avvenuto tra marito e moglie. I due erano insieme in auto e stavano tornato ad Aosta, città dove risiedono, quando la moglie è scesa dall’auto ed ha iniziato camminare a piedi in autostrada.

La donna, della quale sono state fornite dalle forze dell’ordine solo le iniziali, dopo oltre 20 chilometri è stata travolta da un’auto che non ha potuto evitare il tragico impatto. La donna, che aveva 37 anni era originaria di Roma, da anni viva in Valle d’Aosta.  Il corpo senza vita della donna è stato ritrovato dalle forze dell’ordine sull’autostrada A26, tra le uscite di Monferrato Nord e Sud, nelle prime ore di stamane. I carabinieri hanno avvisato il marito dell’accaduto che subito dopo aver appreso la notizia si è sentito male ed è stato ricoverato d’urgenza presso il plesso ospedaliero di Aosta.

Sempre che il litigio sia avvenuto durante la notte dopo che la coppia aveva trascorso una serata con amici a Porino, un piccolo paese in provincia di Torino. Sembra che i due abbiano iniziato a litigare violentemente subito dopo essere usciti dal locale di Porino e che l’uomo di 47 anni, al culmine del litigio, abbia costato l’auto vicino al guardrail ed abbia fatto scendere la moglie.

La donna, nel pieno della notte prima di essere investita da un’auto che sopraggiungeva, ha percorso all’incirca 20 chilometri sull’autostrada A26.

Il conducente che ha investito la donna, interrogato dalle forze dell’ordine, ha dichiarato che l’incidente è avvenuto nei pressi di una curva e che “Me la sono trovata di fronte, non ho potuto fare nulla per evitarla”.

Sul posto dell’incidente sono arrivate alcune pattuglie della polizia stradale e dei carabinieri e i medici del 118 che non ha potuto far altro che constatare la morte della povera donna di soli 37 anni.

La polizia stradale e i carabinieri hanno iniziato ad indagare su come fosse possibile che una donna potesse camminare sola per oltre 20 chilometri su un’autostrada.

Prima di riuscire a comprendere cosa fosse successo, i carabinieri hanno dovuto indagare per ore. Poi sono riusciti finalmente a svelare il mistero ed hanno fermato il marito e il conducente del veicolo che aveva investito la donna.

Il corpo della donna si trova ora a Casale Monferrato dove sarà svolta l’autopsia. Solo 14 giorni, fa sempre sull’autostrada A26, ci fu un’altra persona che fu investita. A morire fu un ragazzo di 23 anni di origini tunisine che, non si sa per quale motivo, cercò di attraversare l’autostrada ma fu travolto da due auto.

loading...