Microsoft acquista Nokia: ultime notizie e particolari sull’ accordo del secolo

0
23
Microsoft acquista Nokia: ultime notizie e particolari sull' accordo del secolo

Microsoft acquista Nokia: ultime notizie e particolari sull' accordo del secolo

Nel febbraio del 2011 c’era già chi aveva previsto come sarebbero andate a finire gli accordi di esclusiva sulla piattaforma windows phone sui Lumia tra Microsoft e Nokia tenendo anche presente gli investimenti milionari che Redmond aveva appena affrontato nei settori di marketing ed in quello della ricerca.

L’azienda finlandese aveva in Stephen Eelop il suo nuovo ceo giunto fresco fresco da Microsoft; secondo le previsioni più accreditate, Elop sarebbe andato alla Nokia, Microsoft sarebbe diventata l’acquirente di quest’ ultima e così il buon Elop sarebbe tornato a Redmond in qualità di ceo e così la quadratura del cerchio sarebbe stata completa.

Certo non è andata esattamente in questi termini ma quanto si apprende nel versante europeo ieri mattina è di sicuro molto vicina alle varie supposizioni fatte.

Infatti ciò che è certo è che Microsoft abbia acquistato da Nokia per 3.79 miliardi di euro tutta la divisione di servizi e device mentre per l’acquisto delle licenze sui brevetti senza tralasciare le mappe avrebbe speso ulteriori 1,65 miliardi di euro. Stiamo parlando di un affare da 5,44 miliardi di euro pari a 7,17 miliardi di dollari.

Sono pochi spiccioli, se consideriamo che le attività acquisite da Microsoft sono state stimate pari a 14,9 miliardi di euro cioè il 50 % delle vendite di Nokia nel corso del 2012.

In base alle previsioni l’accordo si perfezionerà nel 1° trimestre del prossimo ano, quando i 32 mila dipendenti in forza alla Nokia passeranno a Microsoft considerando anche i 4.700 che lavorano nella sede finlandese ed i 18.330 dell’indotto che si occupa di produzione, assemblaggio e packing.

In tutta questa fase di trasferimento, certamente qualche ridimensionamento verrà operato, dato che i dipendenti di Nokia all’attivo prima dell’operazione ammontavano a 90 mila unità.

Ovviamente questo accordo è frutto di un lungo lavoro durato mesi al fine di una conclusione commerciale che soddisfacesse entrambe le parti, soprattutto da un punto di vista economico; non dimentichiamo che Nokia leader indiscusso nel mercato dei telefonini aveva un po’ perso quote di mercato dopo l’arrivo degli iPhone della Apple e degli <smartphone Android, primi fra tutti, quelli della Samsung.

Quindi ora il nome di Elop torna in auge, dopo essere stato contestato più volte per la sua scelta di preferire Windows piuttosto che Android pur di non sottostare ai produttori coreani; e voci sempre più insistenti lo vedono seduto alla poltrona ancora per poco occupata da Steve Banner.

Del resto molti top manager di Nokia passeranno in Microsoft e ci saranno come è prevedibile, molti cambi ai vertici e stravolgimenti negli equilibri di gestione.

Per quando riguarda le nuove strategie di mercato, sappiamo che Microsoft punterà al rafforzamento dell’hardware; nel frattempo Nokia risolve i suoi problemi di liquidità, guadagnando circa il 50 % sulla Borsa di Helsinki. E così l’Europa abbandona il tavolo di gioco della tecnologia mobile in stabile sfida tra Cina, Corea e America Occidentale.

loading...
loading...