Prandelli a fine mondiale lascia la Nazionale ecco chi potrebbe prendere il suo posto

0
23
Prandelli a fine mondiale lascia la Nazionale, ecco chi potrebbe prendere il suo posto

Prandelli a fine mondiale lascia la Nazionale, ecco chi potrebbe prendere il suo posto

Le parole di Cesare Prandelli hanno avuto per tutti il sapore di un addio: “Il mio futuro? Prima voglio due vittorie e la qualificazione Mondiale e poi saremo chiari per il futuro di tutti”.

Quindi alla fine del mondiale la nostra squadra azzurra cambierà nuovamente timoniere.

Il presente però vede la nazionale italiana già impegnata da venerdì il primo incontro con la Bulgaria e martedì si disputerà la partita con la Repubblica Ceca.

L’Italia comanda il suo gruppo con 4 punti in più rispetto alla Bulgaria e ben 5 sulla Repubblica Ceca e nel caso di due vittorie la qualificazione sarebbe già decisa in anticipo anche se il futuro del Mister sarà svelato il prossimo anno. Restano quindi solo 11 partite prima dell’ addio annunciato?

Comunque vadano le cose Prandelli ha saputo dare un apporto più che positivo alla squadra collezionando in 44 sfide 20 vittorie, 14 pareggi e 10   sconfitte considerando anche che nel 2010 raccolse un gruppo disordinato che non riusciva più a convincere e ad entusiasmare; ed invece memore degli insegnamenti del suo pigmalione Arrigo Sacchi nonostante il periodo di stanchezza che stava vivendo il calcio italiano, Prandelli rischiando in prima persona riesce ad organizzare un gruppo affiatato che fa bene e diverte e gioca un calcio vivace e coinvolgente.

Nel 2012 ottiene il secondo posto agli Europei e qualche settimana fa il terzo posto alla Confederations ed ovviamente si spera che in futuro il suo lavoro non venga vanificato.

Ora tutti si chiedono quale sarà il suo prossimo incarico anche se certamente il livello del suo impegno sarà sempre alto poiché il suo modo di fare calcio trova grandi consensi anche in titolati club europei come Barcellona, Real Madrid, Monaco Bayern Monaco, Psg oltre a suscitare grandi rimpianti nei club italiani che ha allenato come Firenze.

Se dovesse lasciare la nazionale il commissario tecnico potrebbe tranquillamente prendere il posto di qualche allenatore che prima del tempo pensasse di abdicare come ad esempio Ranieri, Martino, Guardiola, Blanc o Ancelotti.

Qualcuno avanza l’idea che Prandelli farebbe la fortuna di molte squadre se decidesse di tornare alla serie A. Così come sempre secondo le regole del fantacalcio Antonio Conte alla fine della terza stagione in bianconero, potrebbe tentare il salto di qualità allenando la nazionale anche per dare una bella scossa a tutto il calcio italiano; un bello scambio di consegne, sicuramente stimolante Prandelli alla Juve e Conte in Nazionale.

E’ solo una fantasia e allora perchè non prendere in considerazione la panchina del Milan che per Allegri comincia a diventare un po’ scomoda; secondo le parole del presidente Berlusconi se la squadra perde la colpa è del povero Massimiliano, ma se vince avrebbe potuto impegnarsi di più.

A questo punto il tecnico del Milan non può che vivere alla giornata senza fare programmi ed attendendo che il tempo rechi altre novità.

loading...
loading...