breaking-news, Italia

Responsabilità civile magistrati, Senato approva vota a favore il M5S

Senato-approvata-con-voto-favorevole-M5S-legge-responsabilità-civile-magistrati

Il Senato, nelle seduta di oggi, ha dato il via libera alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati.

Sono stati 150 i senatori che hanno votato favorevolmente al disegno legge, tra questi ci sono stati i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle.

I Senatori del M5S hanno votato compatti a favore del disegno legge sulla responsabilità civile dei magistrati: “Non sarà una legge perfetta ma sicuramente non è una porcata ed è grazie a noi. Noi non abbiamo trovato un muro, questa volta e il M5S c’è e non si tira indietro davanti alle proprie responsabilità” questo è stato il commento subito dopo la votazione del senatore Michele Giarusso, capogruppo del Movimento Cinque Stelle.

Ora il disegno legge dovrà essere approvato in maniera definitiva dalla Camera dei deputati dove a breve approderà.

Sono stati favorevoli alla nuova legge sulla responsabilità dei magistrati i senatori del Partito Democratico, del Movimento Cinque Stelle e del Nuovo Centro Destra, hanno votato contro i rappresentati di Forza Italia, Lega Nord.


Con l’approvazione della legge sulla responsabilità dei Magistrati ogni singolo cittadino che riterrà, da una sentenza ingiusta, lesi i suoi diritti potrà intentare una causa contro lo Stato richiedendo il risarcimento dei danni.

Se il nuovo giudizio darà ragione al cittadino, sarà direttamente lo Stato a risarcire il danno.

Lo Stato, successivamente, decurterà dallo stipendio del magistrato l’ammontare del risarcimento danni profuso al cittadino.

Secondo la nuova legge lo Stato potrà prelevare fino ad un terzo dello stipendio mensile del magistrato.

Matteo Renzi ha così commentato l’approvazione delle legge: “Faremo valere il principio che chi sbaglia paga: se un operaio sbaglia paga, se uno fa il giornalista e sbaglia paga. Allo stesso tempo se un magistrato sbaglia per dolo deve pagare come capita a tutti”

Il viceministro della giustizia Enrico Costa del Nuovo Centrodestra ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul voto di oggi al Senato: “Un voto di portata storica, che segna un significativo passo avanti verso il superamento dell’inefficace Legge Vassalli”.