breaking-news, Italia

Boschi contro Landini “No a lezioni di moralità”

Boschi-contro-Landini-“No-a-lezioni-di-moralità”

Il ministro delle riforme, Maria Elena Boschi, in un incontro con i giornalisti ha risposto a muso duro alle critiche mosse dal segretario nazionale della Fiom, Maurizio Landini.

La titolare del dicastero delle riforme è stata chiara: l’esecutivo “ … non accetta lezioni di moralità …”.

I segretario della Fiom, Maurizio Landini aveva pronunciato parole durissime contro il governo Renzi che secondo il sindacalista “non ha il consenso delle persone oneste ed un governo che non punta sul Mezzogiorno non va da nessuna parte”.

Landini dopo qualche ora aveva chiesto scusa: “Se non sono stato chiaro me ne scuso e ritiro. Volevo dire che la maggioranza delle persone che lavorano, i giovani, i precari, non sono d’accordo con le politiche che il governo sta facendo”.


L’aspra polemica era nata dalla profonda spaccatura tra il governo e i sindacati sulla riforma del lavoro e sul Jobs Act che dovrebbero essere discussi ed approvati dalla Camera dei Deputati a partire da questa settimana.

Maria Elena Boschi ha voluto replicare così al sindacalista della Fiom: “Credo che questo Governo, che ha istituito un’autorità anticorruzione, non accetti lezioni di moralità da nessuno. Credo che Landini stia spostando lo scontro sul piano ideologico, perché nel merito del Jobs Act ha poco da dire e quindi sposta l’attenzione su un altro piano”.

Il ministro delle riforme poi attacca anche la minoranza Dem che è contraria alla riforma del lavoro e che potrebbe votare contro la stessa alla Camera: “Non darei per scontato che si metta la fiducia, tutt’altro. Mi auguro che i voti del Pd siano compatti ma non è che ci fermiamo se in un gruppo di oltre 300 deputati Fassina o altri, con tutto il rispetto, la pensano diversamente. Questa non è la riforma di Fassina”.