breaking-news, Italia

Mara Venier candidato sindaco di Venezia, i dubbi di Renato Brunetta

Mara-Venier-candidato-sindaco-di-Venezia-i-dubbi-di-Renato-Brunetta

Il centrodestra sta riunendo le proprie forze per cercare di vincere le prossimi elezioni comunali a Venezia.

Sono molti i possibili candidati alla carica di sindaco ma, nelle ultime ore, il nome più gettonato è quello di Mara Venier.

Sembrerebbe che in queste ore la famosa conduttrice starebbe pensando se accettare o meno la proposta di Silvio Berlusconi a candidarsi come sindaco di Venezia per la coalizione del centrodestra.

Oggi, a commentare la notizia della possibile scesa in campo della famosa star televisiva Mara Venier, ci ha pensato uno dei leader storici di Forza Italia, Renato Brunetta.

Renato Brunetta nelle precedenti elezioni è stato, il candidato sindaco del centrodestra sconfitto da Giorgio Orsoni.


Il deputato di Forza Italia ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al Corriere del Veneto sulla possibile candidatura di Mara Venier: “Mara è una persona seria e competente. Ha la grande capacità di entrare in sintonia con le persone. Berlusconi che conosce bene le persone e ha il polso della situazione lo ha intuito subito e per questo ha lanciato la sua candidatura”.

Renato Brunetta, però, nutre dei dubbi sulla candidatura di Mara Venier: “Cinque anni fa, quando mi ero candidato e le avevo proposto di contribuire alla campagna elettorale mi aveva sostenuto, ma aveva anche anticipato che il suo è un mestiere diverso”.

Il dirigente di Forza Italia spiega cosa bisognerebbe fare per la rinascita di Venezia: “Serve una riflessione preliminare su cosa vogliamo per Venezia. Vogliamo che diventi Disneyland o un suk? Che cosa vogliamo per la salvaguardia, per la portualità, per le attività produttive, per i veneziani del centro storico e per quelli della terraferma? Queste sono le domande che dobbiamo farci e che si deve fare la comunità internazionale. Sulla base di questa riflessione preliminare il nome di un possibile candidato sindaco verrà fuori da solo”.