breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Corte di Giustizia Europea, l’obesità per i lavoratori è un handicap

Corte-di-Giustizia-Europea- l-obesità-per-i-lavoratori-è-un-handicap

La Corte di Giustizia Europea ha pronunciato, in questi giorni, una  sentenza sarà oggetto di tantissime discussioni.

I giudici lussemburghesi si sono pronunciati su un caso molto particolare.

Un uomo danese, Karsten Kaltoft, è stato licenziato, dopo quindici anni di lavoro, dal comune di Billund, una cittadina di 6 mila abitanti poco distante da Copenaghen.

Nella piccola cittadina danese l’uomo svolgeva la funzione di operatore dell’infanzia.

Il lavoratore ha ritenuto che il licenziamento del comune di Billund fosse stato deciso perché era obeso.

I legali dell’uomo danese, dopo vani tentativi di conciliazione con il comune, hanno proposto ricorso contro il licenziamento del lavoratore alla Corte di Giustizia Europea.


I giudici lussemburghesi hanno stabilito che l’obesità, in un alcuni casi, può essere un serio handicap impedendo di compiere al lavoratore alcune mansioni.

La Corte suprema Europea ha stabilito che l’impossibilità di compiere a pieno il proprio lavoro, perché obesi, non può determinare il licenziamento del lavoratore.

Il lavoratore danese fu licenziato dal comune di Billund in Danimarca nel 2010.

La sentenza della Corte Europea farà nei prossimi giorni molto discutere perché ha ritenuto che l’obesità possa essere un handicap.

L’eccessivo sovrappeso può provocare l’insorgenza di patologie gravi come il colesterolo e problemi  cardiovascolari.

In molti casi però l’obesità è causata dall’uomo perchè non riesce a controllare la propria alimentazione e condurre una vita sana.

In Europa, secondo recenti stime, il 15% della popolazione è obesa e la percentuale nei prossimi anni, per le cattive abitudini alimentari, tenderà ad aumentare.