breaking-news, Italia

Bergamo, panico per allarme bomba all’aeroporto di Orio

Bergamo-panico-per-allarme-bomba-all-aeroporto-di-Orio

Attimi di panico all’aeroporto d’Orio di Bergamo in seguito ad una telefonata di un uomo che diceva che nella mattinata di oggi sarebbe esploso un ordigno.

La telefonata è stata effettuata al centralino dello scalo nelle prime ore di stamane, intorno alle 7,30.

L’uomo, durante la telefonata, ha detto che intorno alle ore 10,00 all’interno dell’aeroporto sarebbe esplosa una bomba ed ha concluso la sua chiamata pronunciando la frase “Allah è grande” tipica esclamazione dei terroristi islamici.

Gli uomini della sicurezza dell’aeroporto si sono subito messi in moto e con l’aiuto delle unità cinofile hanno controllato la struttura aeroportuale in ogni suo angolo .


I passeggeri dell’aeroporto, per non creare scene di panico incontrollate, non sono stati avvisati dalla autorità aeroportuali dell’allarme bomba e delle ricerche in atto da parte delle forze dell’ordine.

All’aeroporto d’Orio di Bergamo il traffico aereo non ha subito rallentamenti, i velivoli hanno continuato regolarmente ad atterrare e a decollare senza alcun ritardo.

Subito dopo le 10,00 l’allarme bomba all’aeroporto di Bergamo è definitivamente rientrato.

Le forze dell’ordine, dopo aver perlustrato lo scalo, hanno potuto appurare che non vi era alcuna bomba e che l’allarme di stamane creatosi dopo la telefonata delle ore 7,30 era infondato.

Gli inquirenti di Bergamo stanno cercando, in queste ultime ore, di scoprire da dove è partita le telefonata che ha creato non poca apprensione al trafficato scalo di Bergamo.

Già stamane gli investigatori hanno ipotizzato che la telefonata delle prime ore di oggi è stata un falso allarme.

Sulla vicenda sta indagando il pm di Bergamo, Gianluigi Dettori che ha aperto un fascicolo contro ignoti per procurato allarme ed ha disposto il sequestro dei tabulati telefonici delle telefonate in arrivo all’aeroporto di Bergamo.