breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Sgarbi su Fiorello non è né Mozart né Beethoven

Sgarbi-su-Fiorello-non-è-né-Mozart-né-Beethoven

La lite tra Fiorello e Sgarbi sembra non avere fine.

Dopo il duro attacco di Rosario Fiorello nei confronti di Sgarbi, reo di essersi comportato da maleducato durante l’esibizione del celebre conduttore in collegamento da Ferrara al Maurizio Show la replica del critico d’arte, Vittorio Sgarbi, non  si è fatta attendere.

Fiorello era intervenuto come ospite del nuovo “Maurizio Costanzo Show” trasmissione andata in onda  su rete 4.

Il noto showman non era in studio ma era in collegamento da Ferrara dove stava per tenere un suo spettacolo.

Rosario Fiorello era riuscito a portare a termine la sua esibizione nonostante i problemi di audio riscontrati  durante il collegamento con Ferrara.

Mentre Fiorello si esibiva, Vittorio Sgarbi che era in studio intento a parlare con il figlio, anch’esso ospite al Maurizio Costanzo e poi al telefono.

Il comportamento di Vittorio Sgarbi non è passato di certo inosservato al celebre showman che, finita l’ esibizione a Ferrara, ha postato il seguente tweet di fuoco nei confronti del critico d’arte: “Costanzo Show! Adesso ho scoperto cosa dicevano in studio (non ero collegato in audio). Sgarbi come sempre brilla in eleganza ed educazione. Se uno sta al telefono mentre l’ultimo dei pirla si esibisce è solo un gran maleducato”.

La risposta di Vittorio Sgarbi non si è fatta attendere.


Il critico d’arte ed ex politico è stato ospite alla trasmissione radiofonica la Zanzara condotta da Cruciani su Radio 24 ed ha duramente commentato il tweet di Fiorello: “Non ho capito questo c … o di Fiorello, come si chiama. Cosa vuole, che ascolti in silenzio come fosse il requiem la sua canzoncina? E’ una cosa inaudita, non c’era nulla di religioso e il collegamento era assolutamente imperfetto. Non rompa i co …. ni, il maleducato è lui”.

Vittorio Sgarbi, inoltre, ha precisato che durante qualsiasi trasmissione il suo cellulare è sempre accesso.

Ancora, secondo il famoso critico d’arte “Fiorello non è né Mozart né Beethoven” per i quali bisogna stare in religioso silenzio.

Vittorio Sgarbi ha anche precisato che l’esibizione di Fiorello era molto difficile da sentire a causa del collegamento audio che da Ferrara ha avuto molto problemi.

Il critico d’arte ha anche voluto sottolineare che quando è ospite da Maurizio Costanzo non percepisce alcun compenso e che ritiene che non debba chiedere scusa a nessuno per il suo comportamento.

Ora si attende la pronta replica di Rosario Fiorello che, sicuramente, non tarderà ad arrivare.