breaking-news, Italia

Terni, ragazza aggredita da un coetaneo perché indossava crocifisso

Terni-ragazza-aggredita-da-un-coetaneo-perché-indossava-crocifisso

Una scolaresca di ragazzini di dodici anni esce dalla scuola perché è terminata la giornata e uno di loro, invece di tornarsene a casa, pensa di aggredire una compagna perché al collo porta un crocifisso.

 Questa vicenda si è svolta a Terni dove un ragazzino dodicenne di origine senegalese, dopo aver per giorni già insultata e tentato di aggredire la compagna di classe, all’uscita delle scuola l’ha aggredita costringendola a recarsi presso l’ospedale di Santa Maria dove, dopo averla visitata, l’hanno giudicata guaribile in 20 giorni per una contusione toracica.

 Per fortuna fuori dalla scuola dove si è verificato l’accaduto era presente anche la mamma della studentessa lì proprio per ritirare la ragazzina all’uscita della scuola.

Così la mamma è intervenuta a favore della sua bambina e ha chiamato i carabinieri ai quali ha riferito cosa era accaduto.

I carabinieri non hanno potuto predere alcun provvedimento nei confronti del ragazzino perché per l’età, 12 anni, non è imputabile.

Hanno comunque indagato sull’episodio ed è emerso che questo ragazzino senegalese ma regolarmente residente a Terni frequentava la stessa scuola della ragazzina aggredita da venti giorni circa e che non era la prima volta che tentava di aggredirla sempre per via del crocifisso.

Appresa la notizia Matteo Salvini ha così commentato su Facebook: “Il ragazzino, e i suoi parenti, vengano rispediti al loro Paese. Che bella integrazione…”