breaking-news, Italia

Modello 730 la presentazione slitta al 23 luglio per i Caf

Modello-730-la-presentazione-slitta-al-23-luglio-per-i-Caf

Un nuovo decreto emesso dl presidente del Consiglio dei Ministri, che non è stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede lo slittamento della pubblicazione del 730 da 7 al 23 luglio.

Si avranno 15 giorni in più per presentare, quindi, il 730 precompilato.

I Caf e i commercialisti potranno trasmettere telematicamente il modello 730 con più calma anche se il ministero delle finanze ha voluto precisare, con una nota emessa qualche giorno fa, che: la disposizione si applica a condizione che entro il 7 luglio 2015 i caf e i professionisti abbiano effettuato la trasmissione di almeno l’ottanta per cento delle dichiarazioni”.

Il decreto emanato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri ha avuto l’ok solo mercoledì scorso ed è stato emanato in seguito alle richieste giunte in queste settimane dai Caf che chiedevano una proroga per la presentazione del modello 730 precompilato.

Il decreto è stato emanato per permettere che i 730 arrivano più diluiti nel tempo e non quasi tutti, come accade molto spesso negli ultimi giorni previsti per la presentazione.

Per i crediti Irpef bisognerà attendere un po’ di tempo.

Il rimborso dei crediti Irpef potrebbe slittare secondo fonti del ministero delle finanze a fine agosto o, per i meno fortunati, a fine settembre.

Non ci saranno invece proroghe per la presentazione del 770 a renderlo noto è stato lo stesso Ministro dell’Economia Padoan con la seguente nota: “non si ravvisano ragioni tecniche valide per il differimento della scadenza della presentazione del modello 770”

I modelli 770 dovranno essere presentati entro e non oltre il 31 luglio.