Loading...

Matteo Renzi annuncia decidiamo noi quale tasse tagliare

0
157
Istat-disoccupazione-in-calo-è-la-prima-volta-da-febbraio-2013

Matteo-Renzi-duro-con-Ue-decidiamo-noi-quale-tasse-tagliare

Matteo Renzi non ci sta e annuncia che è l’Italia che decide se tagliare le tasse o meno.

Renzi ha dichiarato chiaramente che: “Il 16 dicembre gli italiani pagheranno la seconda rata della Tasi e quello è il funerale delle tasse sulla casa. L’Ue che si gira dall’altra parte sui migranti pensa di venirci a spiegare le tasse. Spero sia stato il caldo: le tasse da tagliare le decidiamo noi, non Bruxelles”.

Un Matteo Renzi che attacca la comunità europea e chiarisce una volta per tutte che in Italia a decidere non è la Comunità Europea ma il suo governo.

Il premier ha più volte ripetuto che la priorità del governo è quella di tagliare le tasse e già dalla prossima finanziaria Matteo Renzi ha promesso che sarà eliminata l’Imu e la tasi per i proprietari di un’unica abitazione.

Dichiarazioni che hanno avuto l’effetto di provocare una grossa discussione sia in ambito nazionale che in quello internazionale.

Matteo Renzi sa che deve conquistare consensi, il suo governo dopo essere partito con il vento in poppa dei sondaggi ora si trova ai minimi storici dei consensi.

Eventuali elezioni anticipate potrebbero determinare una grossa débâcle del centrosinistra con la Lega e soprattutto il Movimento Cinque Stelle che stanno conquistando sempre più consensi.

Il premier ha intuito che è arrivato il momento che ci sia una legge di stabilità di tagli di spese e di flessibilità nelle pensioni e che entro settembre devo essere approvate le riforme.

Matteo Renzi ha dichiarato che: “Bisogna fare velocemente entro settembre le riforme, poi chiudere entro le prime settimane di ottobre sulle unioni civili”.

Il premier è stato chiaro sulla riforma del Senato, sarà approvata anche senza il voto di Forza Italia che è stata una delle promotrici della legge in approvazione.

Dalla comunità Europea è arrivata subito la risposta alle dure affermazioni di Matteo Renzi.

Annika Breidthardt, ha dichiarato che l’Unione Europea prima di dare dei giudizi, valuterà la legge di stabilità italiana quando sarà varata.

Loading...