Loading...

Agenzia Entrate, 730 precompilato in arrivo 220 mila avvisi bonari per anomalie

0
248
Agenzia-Entrate-730-precompilato-in-arrivo-220-mila-avvisi-bonari-per-anomalie

Agenzia-Entrate-730-precompilato-in-arrivo-220-mila-avvisi-bonari-per-anomalie

L’Agenzia dell’Entrate in questi giorni ha inviato a 220 mila utenti una lettera con la quale avvisa i contribuenti che non hanno ancora presentato il modello 730.

L’avviso bonario, da quanto detto dagli stessi impiegati dell’Agenzia dell’Entrate, arriverà tramite posta nei prossimi giorni.

Gli utenti che per l’agenzia dell’entrate hanno una posizione irregolare rispetto al fisco avranno tempo fino al 29 novembre 2015 per mettersi in regola.

I dipendenti dell’Agenzia dell’Entrate hanno individuato 220 mila posizioni anomale di utenti che non hanno versato il dovuto.

Molti di questi utenti sono coloro che nell’anno 2014 hanno ricevuto più redditi, hanno pagato per ciascuno di essi le imposte ma non hanno versato il conguaglio.

In pratica un utente può aver versato le imposte dovute per ogni reddito ricevuto ma deve versare la somma che viene fuori dal conguaglio che è superiore a quelle versate per ogni reddito.

L’agenzia dell’entrate sul prossimo arrivo di 220 mila lettere ha pubblicato il seguente comunicato stampa: “Grazie alla dichiarazione precompilata e ai dati trasmessi dai datori di lavoro e dagli enti previdenziali, l’Agenzia delle Entrate è riuscita ad avvisare circa 220mila contribuenti di possibili anomalie che riguardano la dichiarazione dei redditi, invitandoli a verificare la propria posizione ed eventualmente a porvi rimedio senza incorrere in controlli. I destinatari di questa tornata di lettere bonarie sono i contribuenti che non hanno presentato la dichiarazione pur avendo percepito più redditi da lavoro dipendente o da pensione da diversi sostituti (datori di lavoro o enti previdenziali) i quali non hanno effettuato il conguaglio delle imposte. Chi riceve la lettera può presentare il modello Unico Persone Fisiche entro il 29 dicembre 2015 (entro 90 giorni dalla scadenza ordinaria del 30 settembre) beneficiando con il ravvedimento operoso di una significativa riduzione delle sanzioni dovute per la tardiva dichiarazione e per gli eventuali versamenti”.

La possibilità di avvisare i clienti quasi in tempo reale delle anomalie presentate nel modello 730 è stato possibile grazie al 730 precompilato che è stato inviato per la prima volta quest’anno a tantissimi italiani.

Negli anni passati i controlli sul 730 venivano effettuati nel tempo e i contribuenti ricevevano dopo anche più di un anno la lettera dell’Agenzia dell’Entrate con le relative rettifiche e con pesanti sanzioni.

Il ravvedimento da parte dell’utente sul modello 730 inerente il periodo di imposta 2014 dovrà essere presentato entro e non oltre il 29 dicembre 2015 novanta giorno dopo la scadenza prevista per la presentazione della dichiarazione di redditi che sarebbe dovuta avvenire quest’anno entro il 30 settembre.

Le tasse che verranno fuori dal conguaglio dovranno essere pagate con f24 e con la maggiorazione di una piccola sanzione.

L’Agenzia dell’Entrate informa che subito dopo aver ricevuto la lettera si potrà ricevere informazioni dall’uffici decentrati presenti in molti comuni italiani.

Le informazioni sul ravvedimento operoso potranno anche essere consultate sul sito ufficiale dell’Agenzia dell’Entrate o chiamando il Call Center al seguente numero telefonico 848.800.444 tutti i giorni escluso il sabato e la domenica.

Si potrà chiamare il Call Center dell’Agenzia dell’Entrate dalle 9 alle 17.

Loading...