Loading...

Oklahoma, ragazza ubriaca con la sua auto travolge corteo studenti, tre i morti

0
174
Oklahoma-ragazza-ubriaca-con-la-sua-auto-travolge-corteo-studenti-tre-i-morti

Oklahoma-ragazza-ubriaca-con-la-sua-auto-travolge-corteo-studenti-tre-i-morti

Una strage che per sempre resterà nella memoria di tutte quelle persone che ne sono state testimoni.

E’ successa negli Stati Uniti d’America in occasione della Oklahoma State University.

Ogni anno gli studenti della famosissima università americana sfilano per la vie più importante della città, la Main Street e la Hall of fame.

Come ogni anno è avvenuta la sfilata ma all’improvviso un’auto a velocità sostenuta è piombata su un gruppo di studenti provocando una strage.

Il bilancio è stato di 3 morti tra cui un bimbo di soli due anni e 34 feriti; dei feriti 9 sono ricoverati in vari ospedali della città in condizioni disperate.

Un testimone del pauroso impatto ha dichiarato che le persone volavano via come dei pupazzi.

Sul luogo della tragedia che ha sconvolto gli Stati Uniti d’America sono subito arrivate diverse ambulanze che hanno soccorso i feriti ed hanno constatato la morte di 3 persone.

I medici del pronto soccorso hanno chiesto l’ausilio degli elicotteri per trasportare i feriti nei diversi plessi ospedalieri della città.

Il primo pensiero che è venuto agli americani è che lo scopo del conducente dell’auto fosse compiere un attentato.

Ma gli investigatori dopo aver interrogato l’autore della strage e soprattutto sottoposto la ragazza di soli 25 anni all’alcoltest hanno subito compreso che il motivo della strage è stata la mancanza di lucidità nella ragazza.

Infatti, sembrerebbe che la donna all’incrocio abbia perso il controllo dell’auto e non sia riuscita più a governarla travolgendo le persone che stavano svolgendo la famosa manifestazione della Oklahoma State University.

La giovane donna avrebbe prima travolto un poliziotto in moto e poi avrebbe investito un folto numero di persone.

La ragazza è stata rinchiusa in carcere e molto presto sarà interrogata per sentire la sua versione dei fatti ma la paura è che il numero delle vittime possa nelle prossime ore crescere.

Loading...