M5S, la senatrice Serenella Fuksia cacciata per mancata restituizione dei soldi

0
102
Pd-accusa-Grillo-di-aver-manipolato-articolo-Financial-Time-la-durissima-replica

Serenella-Fuksia-espulsa-dal-M5S-non-restituisce-i-soldi-dello-stipendio

Il senatore Mario Giarrusso, capogruppo del M5S, è stato interpellato dai giornalisti sulla vicenda della sua collega di Palazzo Madama Serenella Fuksia che è stata espulsa dal partito.

Mario Giarrusso ha riferito di essere molto dispiaciuto per l’accaduto: “Hanno deciso i nostri iscritti come è giusto che sia. Hanno ritenuto che ci fossero fondati motivi per giudicare negativo il comportamento di Fucksia che ha violato le regole che ci siamo dati di rendicontare regolarmente lo stipendio”.

Il capogruppo al Senato dei pentastellati risponde anche sull’ipotesi che dell’allontanamento del partito di Serenella Fuksia sia dovuto al suo discorso sulla Boschi: “Credo che quello che conti è ciò che le è stato contestato: di non aver regolarmente rendicontato e restituito malgrado le ripetute diffide. Evidentemente non le ha prese sul serio”

Nuova espulsione nel Movimento 5 stelle che sta provocando non poche polemiche. Ad essere espulsa è stata la senatrice del movimento Serenella Fuksia rea di non aver restituito da sei mesi parte dello suo stipendio come tutti gli altri politici del partito.

La decisione è stata presa con un referendum sul blog di Beppe Grillo al quale hanno partecipato tutti gli attivisti iscritti del partito. La decisione di espellere la senatrice dal movimento è stata quasi unanime. Il 92,6% dei sostenitori del movimento ha deciso di espellere  la senatrice.

Le reazioni sono state diverse con il commento dei pentastellati affidato solo al blog di Beppe Grillo, mentre altri partiti con il Partito Democratico in testa che hanno criticato duramente la decisione del movimento.

Serenella Fucksia già da tempo si era dissociata in alcune iniziative del partito e non era vista di buon occhio dal restante gruppo di senatori del Movimento Cinque Stelle. Sicuramente questa nuova espulsione nel Movimento Cinque Stelle provocherà in questi giorni accessi dibattiti politici.

Recentemente sulla mozione di sfiducia presentata dal movimento cinque stelle al ministro Boschi per le note vicende della Banca Etruria, la senatrice Serenella Fuksia prese le difese del governo Renzi e della sua collega titolare del dicastero del ministero delle riforme.

La presa di posizione pro governo Renzi della senatrice provò non pochi malcontenti all’interno del partito stesso con alcuni senatori che già all’epoca chiedevano l’espulsione della senatrice Serenella Fuksia.

La senatrice, Serenella Fucksia è stata espulsa perchè  ha violato il codice dei parlamentari 5 stelle e non ha restituito parte del proprio stipendio e per questo è stata espulsa dal partito. Non rinunciare ad una parte del proprio stipendio, come invece prevede il codice dei pentastellati, negherebbe nuove opportunità lavorative a giovani disoccupati.

E per questa sua condotta, il 92,6% dei pentastellati con potere di voto hanno deciso per la sua espulsione dal partito della senatrice Serenella Fuksia. Serenella Fucksia, dal canto suo ha sempre mostrato una forte personalità anche quando è uscita dal coro dei pentastellati ed è rimasta sola ad esprimere le sue opinioni che ha portato avanti anche senza aver bisogno del resto del partito che la sostenesse.

Serenella Fucksia ora è inondata da critiche sul web ma pare che la senatrice non si scomponga più di tanto e che vada dritta per la sua strada difendendo le sue idee fino alla fine. La senatrice ha così commentato la decisione di espellerla dal partito:”Ma ci rendiamo conto che ci sono interrogazioni Parlamentari ricopiate e riproposte da interrogazioni che hanno già avuto una risposta? … E ora fa senz’altro gioco al Movimento usare questo tipo di punizione contro di me … Ma il senso non era quello della casalinga di Voghera Santo Cielo, era che in un contesto di competenze, ci fossero le rappresentanze di tutti, meno il filtro della politica intermediaria perché, quello sì, l’obiettivo deve essere la democrazia diretta”.

Ma già da tempo gli altri parlamentari avevano cominciato a prendere le distanze dalla senatrice tanto che Vito Petrocelli aveva già fatto sapere di non avere più intenzioni di occupare il posto vicino a lei. Andrea Marcucci, senatore della corrente di Renzi, puntualizza e sottolinea che con Serenella Fuksia sono già a 19 cacciati dai 5 stelle e ha così apostrofato il metodo di Grillo: “Ecco la nuova ‘purga’ di Grillo”.

Sul blog di Beppe Grillo prima della votazione bulgara che ha sentenziato l’espulsione della senatrice dal partito si legge il seguente post: “A differenza di tutti gli altri suoi colleghi, la senatrice Serenella Fucksia non ha ancora restituito le eccedenze degli stipendi di aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre 2015, così come richiesto dallo Staff e nonostante i diversi solleciti inoltrati. Fucksia ha violato ripetutamente il codice di comportamento dei Parlamentari 5 Stelle. Ti chiediamo se debba essere espulsa”.

Loading...
loading...