breaking-news, Italia

Roma esplode barbecue i giardino uomo travolto dalle fiamme al volto è in coma

Roma-esplode-barbecue-mentre-lo-sta-montando-uomo-colpito-al-volto-è-in-coma

Una fiamma improvvisa ha provocato una gravissima ustione al volto di un giovane che era intento a preparare il barbecue per la cena di sabato sera.

L’uomo di 30 anni è stato subito soccorso e trasportato ad un vicino ospedale di Roma. I medici hanno subito compreso che era gravissimo ed è ora ricoverato in prognosi riservata.

Il giovane si è avvicinato forse troppo al barbecue e dopo pochi istanti si è sprigionata improvvisamente una fiamma.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno determinato l’esplosione del barbecue in un giardino di un appartamento alla periferia di Roma. L’esplosione ha provocato ustioni al volto di un giovane romeno che ancora in queste ore è ricoverato all’ospedale di Sant’Andrea in coma.

Sembra che ha scatenare le fiamme sia stato l’uso dell’alcol per far accendere il fuoco nel barbecue che per motivi ancora in via di chiarimento ha provocato una fiammata che ha colpito in volto il povero ragazzo romeno provocandogli ustioni gravissime.

Arrivano ulteriori aggiornamenti su come è avvenuto l’incidente che ha coinvolto il povero ragazzo romeno che è stato gravemente ustionato dallo scoppio di un barbecue nella periferia di Roma.

L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nel giardino dell’abitazione dell’uomo sulla via Palombarese a Fonte Nuova in provincia di Roma. Il ragazzo è stato colpito da una fiammata in pieno volto mentre stava cercando di accendere il barbecue.

Tutto è successo in un attimo. Un uomo di soli 30 anni è in coma per le ferite riportate in seguito allo scoppio del barbecue che stava allestendo presso la sua abitazione a Fonte Nuova, un comune di oltre 30 mila abitanti che fa parte della città metropolitana di Roma.

L’uomo è stato subito soccorso dai familiari presenti in casa, che vista la gravità dell’accaduto hanno chiamato i medici del 118 che hanno trasferito d’urgenza il trentenne nel plesso ospedaliero di Sant’Andrea a Roma.

Sul posto dove è avvenuto il tragico evento sono arrivati dopo qualche minuto i carabinieri della vicina stazione di Mentana che hanno iniziato ad indagare su come sia potuto accadere un simile incidente.

I carabinieri, dopo i rilievi di rito, hanno ipotizzato che nel montaggio del barbecue ci sia stato un ritorno di fiamma che ha bruciato il volto del povero trentenne.

Non si conosce il nome della persona gravemente ferita, i carabinieri hanno solo riferito che l’uomo è di origine romena e che stava preparando il barbecue per il pranzo domenicale con i suoi familiari.

Sembra che la faccia del giovane romeno sia gravemente ustionata e si attendono notizie dai medici del plesso ospedaliero dell’ospedale di Sant’Andrea di Roma per comprendere quali sono le attuali condizioni di salute dell’uomo.

I familiari del giovane romeno stanno vivendo ore di angoscia e sperano che i medici riescano a salvare il povero uomo che intorno all’ora di pranzo di oggi, domenica 31 gennaio, è stato investito da una fiammata che gli ha ustionato il volto.