breaking-news, Italia

Bari, piste segrete dei clan per aerei biposto per far arrivare droga e armi dall’estero

Bari, piste segrete dei clan per aerei biposto per far arrivare droga e armi dall'estero

Il traffico di armi e di droga non avviene più con i mezzi utilizzati fino a poco tempo fa, quali auto e navi ma con i piccoli velivoli, deltaplani e biposto.

E’ questa l’incredibile scoperta delle forze dell’ordine di Bari. Secondo quanto diffuso dagli investigatori,  al porto di Bari negli ultimi mesi sono notevolmente diminuiti i sequestri di carichi di droga di armi.

La spiegazione è subito data. E’ difficilissimo per i trafficanti superare i controlli messi  in atto dalle forze dell’ordine contro possibili attentati terroristici nei luoghi sensibili come il porto di Bari.

I clan della malavita organizzata hanno quindi deciso che l’approvvigionamento di armi e droga devea avvenire in maniera ancora più anonima e soprattutto difficilmente controllabile.

I deltaplani sono velivoli che possono percorrere anche lunghissime distanze e  anche a grandi velocità.

Solo l’estate scorsa  un deltaplano con un carico di oltre 3 quintali di marijuana fu intercettato nelle vicinanze di Ostuni ed era proveniente dall’Albania.

I deltaplani, soprattutto sulle rotte turistiche, hanno meno controlli e possono essere un mezzo quasi sicuro,secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, per il trasporto di droghe e armi.

Sempre l’anno scorso fu intercettato un velivolo di un imprenditore che aveva a bordo un grossissimo quantitativo di droga.

Sembra che proprio nella provincia di Bari e di Brindisi la malavita organizzata abbia costruito delle piste segrete dove i piccoli aerei possono atterrare senza alcuna difficoltà.