breaking-news, Italia

Elezioni amministrative nel barese. Tre sindaci eletti a Triggiano, Locorotondo e Sannicandro

1401029194810.jpg--elezioni_comunaliin_sicilia_si_vota_il_5_e_6_giugno

Su otto comuni  sono solo tre i sindaci eletti al primo turno. Nei restanti cinque si andrà al ballottaggio.  A Triggiano la situazione politica si è ribaltata. Ha vinto Donatelli con il 51%, in netto vantaggio sul suo avversario, Adolfo Schilardi in corsa per il centrosinistra. Il dado è stato tratto anche per i comuni di Locorotondo e Sannicandro. Nel primo è stata riconfermata la fascia tricolore al sindaco di centrodestra Tommaso Scatigna che ha ottenuto il 65,77% dei voti battendo tranquillamente il confronto con il rivale Giovanni Oliva. Nel secondo comune è il centrosinistra a guadagnare terreno con l’elezione di Beppe Giannone con il 35,62% di voti su Giovanni Turchiano che ha totalizzato il 28,78%.

Per tutti gli altri comuni bisognerà attendere il ballottaggio del 19 giugno e pertanto saranno in molti a rimboccarsi le maniche per dare il via ad altre due nuove settimane di accesa campagna elettorale. E’ il caso di Noicattaro che tornerà alle urne per scegliere il nuovo sindaco tra il candidato dei Cinque Stelle con Raimondo Innamorato, che ha ottenuto il 26% delle preferenze, e Francesco Santamaria del centrosinistra in testa con il 37%. Bisognerà capire come verrà ridistribuito oppure se andrà semplicemente perso il bottino raccolto da Rocco Pignataro risultato perdente dalla competizione con il suo 21% di preferenze.

Stessa sorte per l’altro comune alle porte di Bari, Adelfia, che vedrà al confronto Giuseppe Cosola a capo di liste civiche con il suo 44,24% e Franco Ferrante con il 24,63% per il centrosinistra; a Gioia del Colle, con Giuseppe Gallo per centrodestra che ha guadagnato il 31,74% e Donato Lucilla, liste civiche, con il suo  29%. Un duello all’ultimo voto si annuncia per Palo del Colle che vedrà a confronto il sindaco uscente, Domenico Conte supportato da liste civiche, fermo al 25,65% ed Anna Zaccheo per il centrosinistra, in vantaggio con il 26,62%. Concludiamo con Ruvo di Puglia, che attende il verdetto finale tra Ninni Chieco, del centrosinistra che ha raggiunto il 34,67% delle preferenze e Antonello Paparella per il centrodestra con il 28,35%.
Dal territorio del foggiano sino al Salento, il dato di affluenza alle urne in Puglia è stato positivo. E’stato, infatti, raggiunto, in totale, il 68,82% rispetto al dato nazionale del 62,14%.  Si è votato anche a Brindisi,  comune rimasto commissariato dopo l’arresto del sindaco Mimmo Consales con un’affluenza del 68,1%.