Bari & Dintorni, breaking-news, Italia

Puglia suicidio choc di giovane infermiera con mix di farmaci, la veglia della salma fatta da un cane e un gatto

Facebook-annuncia-suicidio-con-post-conoscente-lo-salva

Francesca D’Annibale, un’infermiera di soli 36 anni, ha deciso di farla finita e si è suicidata con un mix letale di farmaci.

La giovane donna viveva a Montesilvano in provincia di Foggia. La donna non era riuscita a superare lo choc della separazione della madre con il padre.

I due genitori, la mamma vive a Foggia e il padre a Pescara, sono stati i primi ad essere avvisati dell’immane tragedia.

La donna ha aspettato che il fratello si allontanasse prima di ingoiare un notevole numero di pillole.

Il suicidio è avvenuto lo scorso venerdì e a vegliare la salma per alcune ore sono stati un gatto e un cane di proprietà della giovane donna.

Ad avvisare le forze dell’ordine è stato il fratello dell’infermiera in quale ha allarmato anche i medici del pronto soccorso.