Italia

Roma, bengalese preso a calci e pugni da 4 ragazzi: gli avevano assegnato una casa popolare

 

Con il certificato del Comune in mano e la voglia di iniziare una nuova vita in una nuova casa Howlader Dulal, cittadino italiano di origine bengalese di 52 anni, lunedì scorso era andato a Tor Bella Monaca, quartiere periferico di Roma. È lì che, dopo una lunga attesa in graduatoria, gli era stata assegnata una casa popolare. Una casa che gli spettava avendone tutti i requisiti: da 26 anni in Italia, lavoro regolare, un figlio disabile e lui cardiopatico.