Bari & Dintorni

Ferocia inaudita, azzannata e fatta a pezzi da due pitbull del nonno, muore bimba di un anno

Una scena agghiacciante quella che ha visto il nonno di una povera bimba di appena 14 mesi sbranata dai suoi pitbull.

Erano le 19 quando i due pitbull di proprietà del nonno hanno sbranato la bimba di 14mesi. Il terribile evento è avvenuto a Flero un piccolo paese di soli 9mila persone in provincia di Brescia.

La bimba era con il nonno in una villa a schiera di via XX settembre. La piccola si era allontanata dal nonno e stava giocando fuori al cortile quando, non si sa per quale motivo, i cani si sono avventati contro di lei con una ferocia inaudita.

Il nonno è subito intervenuto ed ha cercato con il suo corpo di fare scudo ma gli animali non hanno mollato la piccola dilaniandola.

Anche il nonno è stato azzannato. I vicini sconvolti hanno chiamato il 112.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 che non sono riusciti a entrare nel cortile perchè era impossibile fermare la furia dei cani.

I carabinieri arrivati sul posto con una pattuglia hanno deciso di uccidere i due cani facendo fuoco con la pistola di ordinanza.

I soccorritori hanno tentato di salvare la piccola che però aveva già perso troppo sangue.

Un testimone ha raccontato che: “«Stavo rincasando quando ho visto alcune signore urlare con le mani tra i capelli ‘aiuto, quella bimba è fatta a pezzi’. Scuotevano la cancellata per attirare i cani che sembravano impazziti. Quei pitbull avevano già dato problemi, una volta avevano sbranato un cagnolino al parco. Ed erano incontenibili, spesso scappavano dal cortile e combinavano danni. Eravamo preoccupati».