Bari & Dintorni

Puglia, donna in preda a fortissimi dolori all’addome viene dimessa perché “non ha nulla” ma poi muore

Una vicenda che farà molto discutere quella avvenuta in una struttura ospedaliera pugliese. Una donna di 69 anni è morta subito dopo un banale intervento.

La figlia della donna ha denunciato l’accaduto alla procura della Repubblica di Taranto.  La Procura ha aperto un’inchiesta.

La figlia della donna morta nella notte tra il 24 e il 25 ottobre ha raccontato che la madre sarebbe deceduta per un intervento all’addome.

La figlia ha raccontato che la sua mamma avvertiva fortissimi dolori addominali e senso di vomito. La donna ogni 3 – 4 giorni era costretta a recarsi al Pronto Soccorso chiedendo di essere visitata.

I medici del Pronto Soccorso però hanno ritenuto che la donna non avesse nulla e veniva dimessa.

L’ultimo ricovero il 24 ottobre, quando la donna viene portata nuovamente in Pronto Soccorso per un rigonfiamento al viso, ma i medici che la visitano la tranquillizzano nuovamente e rimandano gli approfondimenti clinici al giorno seguente. Purtroppo la donna morirà la notte tra il 24 e il 25 ottobre e la figlia chiede ora giustizia per una perdita che forse, avrebbe potuto essere evitata o, almeno, spiegata da una qualsivoglia ragione clinica.

L’esito dell’autopsia, eseguita il 30 ottobre e disponibile tra 60 giorni, servirà a far chiarezza sulla vicenda.