Bari & Dintorni

Uomo celibe si reca al comune per chiedere un certificato e scopre di essere sposato

Un uomo a Napoli si è recato al Comune perché gli serviva un certificato di stato civile. Quando l’impiegata del comune glielo ha rilasciato ha scoperto di essere sposato con una donna extracomunitaria.

La vicenda è chiaramente finita in procura.

L’impiegata che aveva registrato il matrimonio è stata sospesa per tre giorni e si è giustificata così:  «Tutti gli stranieri, abitualmente firmano in stampatello … comunque ho acquisito il documento di riconoscimento della sposa, ritenendo ciò sufficiente».

Certamente non è stata una sorpresa piacevole perché l’uomo è stato truffato e, se non avesse avuto bisogno del certificato e non lo avesse scoperto chissà prima o poi la ”moglie” che diritti avrebbe accampato.

L’uomo risultava sposato dal 2014.