Bari & Dintorni

26enne per fare uno scherzo alla fidanzata finge il suicidio impiccandosi, ma per un errore muore veramente

Un ragazzo era solito scherzare per vedere il comportamento di amici e parenti. Un giorno aveva deciso di fare un orribile scherzo alla fidanzata, anche per vedere la sua reazione.

Il ragazzo che si chiamava Danny Munro di 26 anni decise fingere un suicidio, impiccandosi. Ma quel giorno qualcosa andò storto.

Danny viveva con la ragazza Amy Leaman a Bignali End, nello Staffordshire, la ragazza stava vedendo la tv quando si accorse che il ragazzo non era più seduto accanto a se e si era rinchiuso nella loro stanza da letto.

La ragazza entrò nella stanza da letto e vide Amy che penzolava con la tuta stretta al collo. Pensò subito a un solito suo scherzo e lo chiamò più volte.

Il ragazzo non rispose e il suo viso era diventato blu. La donna cercò in tutti i modi di rianimare il ragazzo anche prendendolo a pugni ma non ci fu verso.

Chiamati i soccorsi, i medici capirono subito che per il ragazzo la situazione era molto delicata.

Fu trasportato in ospedale e morì tre giorni dopo. La madre al giudice che indagava sulla morte del ragazzo disse che era impossibile che suo figlio aveva cercato appositamente di farla finita, amava troppo la vita.