Bari & Dintorni

Sale sull’autobus sbagliato e non sa più tornare a casa, per 25 anni vaga per strada

Una vicenda terribile dal lieto fine che lascia, però, un po’ l’amaro in bocca.

Una donna cinquantenne, Jaeyaena Beurraheng, che oggi ha 76 anni ha vissuto un’esperienza incredibile.

La donna, malese, era andata a fare visita ad alcuni amici in Malaysia.

La donna è dell’estremo sud della Thailandia e non conosce il thailandese.

Dopo aver trascorso la giornata con gli amici doveva rientrare a casa ma, non sapendo leggere, ha preso un autobus sbagliato che l’ha portata, invece a Bangkok, lontana da casa di circa 1200 chilometri.

Appena scesa dall’autobus e rendendosi conto di aver sbagliato ha preso un altro mezzo ma anche questa volta è salita sul mezzo sbagliato e si è allontanata sempre più da casa.

A quel punto non conoscendo la lingua e non sapendo nè leggere nè scrivere ha iniziato a girare la città senza sapere dove andare fino a quando non è stata portata in un centro di accoglienza per senzatetto. Poiché la donna non conosceva la lingua e non riusciva a capire nulla si era chiusa sempre più in se stessa tanto che tutti pensavano fosse muta.

Un giorno, dopo 25 lunghissimi anni ha sentito due ragazzi nel centro accoglienza dove era lei parlare la sua lingua.

I ragazzi sono tre studenti musulmani di Narathiwat.

Finalmente ha avuto qualcuno con cui parlare e così ha raccontato loro tutto quello che le era accaduto e i ragazzi si sono attivati perché la donna tornasse a casa.

Dopo 25 anni la donna ha potuto riabbracciare la sua famiglia che nel frattempo si era allargata con tanti nipotini.