Bari & Dintorni

Credeva che la casa fosse infestata dai fantasmi, mette le telecamere e scopre che la compagna se la intendeva con il figlio

Pensava di essere perseguitato dai fantasmi, così un uomo di una piccola città della Tasmania ha deciso di installare le telecamere in tutta la casa.

L’uomo era sicuro che avrebbe ripreso qualche fantasma, che la notte si aggirava nel suo grande appartamento.

Dell’installazione delle telecamere non né aveva parlato con nessuno. Alcuni giorni dopo l’installazione delle telecamere l’uomo iniziò a vedere i video e fece una scoperta sconvolgente.

Dei fantasmi per casa nemmeno l’ombra. Ma c’erano due persone che nel buio della notte si spostavano da una camera a un’altra.

Queste persone erano la moglie dell’uomo, un’australiana di 28 anni e suo figlio ancora minorenne.

L’uomo così scoprì l’amara verità. Suo figlio e la giovanissima moglie se la intendevano.

Non aveva mai sospettato una cosa del genere. Il rapporto con la moglie durava da 11 anni e i due non avevano mai litigato e lei sembrava una donna innamoratissima del proprio marito.

La notizia è stata riportata da diversi giornali locali e la donna ora dovrà difendersi in tribunale per aver avuto una storia con un minore.