Bari & Dintorni

Squilla il telefono in ospedale ma l’infermiera non può immaginare chi c’è dall’altra parte

Una signora anziana era stata ricoverata in ospedale perché si era sentita poco bene. Dopo un po’ di giorni di degenza aveva voglia e fretta di tornare a casa ma nessuno le dava retta. Nonostante le sue richiesta sul suo stato di salute la donna veniva ignorata.

La signora trascorreva i giorni aspettando che qualcuno le desse qualche notizia ma passavano le ore e non cambiava nulla. Allora pensò di giocare d’astuzia.

La donna telefonò dalla sua stanza in ospedale e chiese di poter parlare con qualcuno per conoscere le condizioni di salute della donna che era ricoverata nella stanza 504. L’infermiera controllò la cartella clinica e le diede tante buone notizie,: le condizioni erano buone e il giorno delle dimissioni era stato fissato per l’indomani.

La paziente ringraziò e quando l’infermiera chiese se era la sorella della paziente lei spiegò di essere lei la paziente e di aver pensato di chiedere così notizie sul suo stato di salute perché nessuno gliele comunicava diversamente.