Bari & Dintorni

Giovane madre fa morire di fame il figlio di 21 mesi perché non diceva “amen” dopo aver finito di mangiare

Una donna di 21 anni ha compiuto un delitto atroce,ha fatto morire di fame il figlio di 21 mesi perché dopo aver mangiato non ringraziava il Signore dicendo “Amen”.

La donna che si chiama Ria Rmkisson è stata fermata nella sua casa di Baltimora negli Stati Uniti d’America. La donna è stata per due volte ricoverata in un ospedale psichiatrico e da qualche tempo frequentava una setta religiosa.

La donna era membro della “One Mind Ministries” una setta religiosa che aveva come uno delle principali prerogative ringraziare il Signore subito dopo ogni pasto.

La donna è stata arrestata per omicidio volontario. Il bimbo morì tra le braccia della madre. La donna non volle chiamare i soccorsi anche nelle ultime ore di vita del figlio mentre stava morendo.

La donna subito dopo la morte del figlio nascose il corpo in una valigia. Gli agenti di Baltimora, dopo mesi di ricerca, riuscirono a ritrovare il corpo del piccolo.