Accusato di furto viene scagionato grazie ad uno stato su Facebook

0
297

Un ragazzo, Rodney Bradford era stato accusato di furto perché vari indizi portavano a lui. Ma il ragazzo che per fortuna nelle ore che avveniva il reato stava su face book ha potuto dimostrare che lui non era nel luogo dove si era verificato il furto, a Brooklyn bensì nel quartiere di Harlem, a New York.

Il ragazzo di diciannove anni, appena ha saputo che stava per essere arrestato per furto si è ricordato che aveva una prova schiacciante della sua innocenza, l’ha fatta valere immediatamente e i giudici gli hanno dato ragione.

Questa è stata la prima volta che face book viene fatto valere come prova in un’aula di Tribunale anche se lascia un po’ perplessi la possibilità che quello stato lo abbia anche potuto  mettere un’altra persona entrando con  un account del diciannovenne. Questa prova che sia stato lui personalmente o qualcun’altro non può essere fornita in alcun modo. In ogni caso il ragazzo è riuscito a farsi credere dimostrando la sua innocenza con una prova accettata dal Tribunale.