Fa l’inseminazione, nasce una bambina malata e in clinica le dicono, Abbandonala e rifai inseminazioni gratis

0
11024

Una storia terribile quella che stiamo per raccontare. Una donna, Svetlena Borodulina aveva un marito sterile e lei voleva diventare mamma a tutti i costi. Allora ha deciso di ricorrere alla inseminazione e si è rivolta alla banca del seme.

E’ nata così la piccola Nika che verso i quattro mesi si è scoperto essere malata e la diagniosi è stata la seguente: atrofia muscolare spinale.

Le cure sono molto costose e allora i dottori hanno detto così alla mamma “abbandonala in orfanotrofio e riprovare a rimanere incinta gratuitamente”.

La donna, che nel frattempo ha anche divorziato dal marito, si trova da sola ad affrontare la malattia della bambina.

 La donna, prima di ricorrere alla inseminazione artificiale, si era raccomandata con la clinica che il donatore fosse sano e l’avevano tranquillizzata ma la direttrice della clinica, Olga Berestova, ha spiegato che è accaduta una situazione rarissima: la mamma aveva la stessa “patologia genetica” del donatore di sperma.

La donna ha fatto causa perché ha bisogno di avere soldi in quanto ogni iniezione che fa alla piccola costa più di 100.000.

Loading...