Polizia scopre nella cantina di un ex sindaco tonnellate di oro

0
285

Una scoperta pazzesca quella fatta nella cantina della casa di Zhang Qi, in  Cina.

L’uomo è un ex sindaco e alto funzionario cinese e nella sua cantina sono state trovate 13 tonnellate d’oro in lingotti.

L’uomo vive nella provincia di Hainan e, oltre ad avere la cantina piena di lingotti, ha anche sul conto corrente 268 miliardi di yuan, circa 34 miliardi di euro.

La polizia ritiene che questa ingente quantità di oro e danaro rivenga da tangenti prese durante gli anni.

Questa scoperta l’ha fatta la National Supervisory Commission, che è l’agenzia anti-corruzione cinese.

Il sindaco, a seguito di questa scoperta, è stato licenziato ed è indagato.

Zhang, nacque nella provincia orientale dell’Anhui, e durante la sua carriera politica si era iscritto al Partito Comunista.

Poi era stato vice sindaco della città di Sanya e sindaco di Danzhou.

Ma nel 2012 è diventato  presidente cinese Xi Jinping e, da quel momento si è attivato tantissimo per reprimere la corruzione.

In tanti in Cina hanno accumulato una fortuna con le tangenti, circa 53 funzionari, tutti arrestati, che si era stato scoperto aver incassato di tangenti 100 milioni di yuan

Loading...