Bari & Dintorni

Salvini gioca a Risiko, dopo la conquista dell’Umbria, da oggi attacca l’Emilia e dice “Faremo la storia”

Matteo Salvini , dopo la grande vittoria del centrodestra in Umbria è già proiettato alla conquista di un’altra regione “rossa” l’Emilia.

Il leader leghista ha come unico obiettivo dimostrare che anche nelle regioni governate da anni dal centrosinistra possano essere conquistate in questo periodo storico dal centrodestra.

Salvini si concentra da oggi per la vittoria della senatrice bolognese Lucia Bergonzoni candidata alla Presidenza della regione Emilia.

La senatrice bolognese ha avuto anche l’apprezzamento da Silvio Berlusconi che così ha commentato la sua candidatura: “Il suo curriculum è stato esaminato da tutti insieme, da me, da Salvini e dalla Meloni e abbiamo trovato che sia un’ottima candidata e sosteniamo lei in modo convinto per l’Emilia Romagna. Per quanto riguarda le possibilità di vittoria, creiamo non ci siano più fortini rossi in Italia”.

L’obbiettivo del centrodestra unito è quello ora di mandare a casa il governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini del Partito Democratico.

La situazione in Emilia è molto diversa dall’Umbria dove non ci sono stati scandali e ancora in molte città c’è un governo di centrosinistra.

Salvini però è convinto: “Faremo la storia. Il 26 gennaio non c’è nulla di scritto ma anche lì la partita è aperta, il Pd considera l’Emilia e la Romagna cosa sua, invece è di tutti gli emiliani e romagnoli e non solo di quelli che hanno quella tessera di quel partito e di quel sindacato”.

Anche in Emilia Matteo Salvini ripeterà la stessa campagna elettorale fatta in Umbria con una sua presenza con il passare dei giorni sempre più massiccia sul territorio.