Salute & Benessere

Ragazza crede di essere morta, soffre della sindrome di Cotard, vive come un zombie, la mattina dorme, la notte è sveglia

Una sindrome molto strana quella di “Cotard” una malattia psichica molto rara che provoca nel cervello umano effetti devastanti.

Una ragazza di 17 anni, Haley Smith, ha raccontato la sua incredibile storia al “Daily Mirror” la ragazza ha creduto per tre lunghi anni di essere morta.

In un primo momento si pensava soffrisse di un forte stato depressivo dovuto all’inaspettata decisione dei genitori di separarsi, poi un’equipe medica americana ha capito che la piccola soffriva delle “sindrome di Cotard”, una malattia psichica che fa credere alla persona colpita di essere morta.

La ragazza credeva che tutti i suoi organi vitali non funzionassero più e viveva come uno zombie di notte era sveglia e la mattina dormiva.

La giovane vedeva solo film horror e viveva una vita da incubo, tanto da decidere di abbandonare la scuola.

La ragazza ha raccontato al  Daily Mirror  la sua storia “I miei genitori avevano appena divorziato e mentre ero in classe ho iniziato a provare questa orribile sensazione. Ero convinta di esser morta”. “Quando sono uscita da scuola per ore ho cercato un cimitero per condividere con qualcuno questa sensazione. Ho iniziato a cambiare ritmi. Il giorno dormivo. La notte ero sveglia”.

Poi finalmente la svolta si è affidata a un gruppo di psicologici che pian piano l’hanno aiutato a guarire dalla sindrome di Cotard.

Un aiuto è stato dato anche dai film Disney tanto che la ragazza ora perfettamente guarita e ha deciso, che se un giorno si sposerà, lo farà a Disney-land.