Bari & Dintorni

Ogni settimana va in ospedale, entra nelle stanze dei malati terminali e fa qualcosa di incredibile

Una donna, Claire Oppert, famosa e bravissima violoncellista francese ogni settimana si reca in ospedale e va a suonare per i malati terminali. Mette la sua bravura e la sua passione al servizio del prossimo aiutando tutte quelle persone che sono ormai agli sgoccioli della loro vita.

Questa donna va all’ospedale Sainte-Perine di Parigi  entra nelle stanze e si siede accanto al letto dei malati, nel reparto di oncologia a cui viene somministrata la terapia del dolore o le cure palliative.

Lei suona Franz Schubert, Sebastian Bach, Mozart, Brahms, Maghreb ma, soprattutto esaudisce le richieste dei malati.

Queste persone, grazie alla musica di Claire Oppert riescono a trascorrere qualche ora di serenità e di benessere dello spirito.

La donna, che è impegnatissima per il mondo con i suoi concerti, non manca mai al suo appuntamento settimanale che, certamente, da anche a lei quella sensazione di appagamento che si prova ogni volta che si fa del bene in modo disinteressato.

Jean-Marie Gomas, coordinatore del Centro del dolore cronico e di cure palliative dice così :“Quando i pazienti la vedono entrare, si rilassano. Le domandano di suonare Schubert o Mozart e lei le esegue perfettamente. La sua musica, oramai, è un’arte con funzioni terapeutiche”.