Bari & Dintorni

Ultimi sondaggi elezioni regionali Emilia Romagna 2020, brividi in casa Pd, salgono ancora la Lega e Fratelli d’Italia, incognita M5S

Secondo gli ultimi sondaggi resi noti inerenti l’elezioni regionali in Emilia Romagna che si svolgeranno il prossimo 26 gennaio uno dei fattori che potrebbe provocare un notevole spostamento di voti da uno schieramento a un altro potrebbe essere la plastic tax.

La nuova tassa sulla plastica per le  grandi aziende entrerà in vigore con l’approvazione della legge finanziaria che avverrà nei prossimi giorni.

Il comparto plastica è uno dei più attivi in Emilia Romagna. Nelle regione ci sono alcune delle più importanti aziende italiane che lavorano la plastica e che hanno un numero elevato di lavoratori.

Una tassa sulla plastica non sarebbe vista di buon occhio da un settore molto attivo in Emilia e potrebbe provocare uno spostamento di voti decisivo per le sorti delle prossime elezioni regionali.

Intanto i big della politica si preparano a scendere in campo. Matteo Salvini sarà a Bologna il 14 novembre al Paladozza, un contenitore da 7 mila posti e si prevede il tutto esaurito.

Anche Zingaretti con tutti i dirigenti del Pd scenderanno in campo sempre a Bologna dal 15 al 17  novembre.

Al momento la colazione in vantaggio è, secondo i sondaggi, di qualche punto il centrodestra.

Bonaccini, governatore emiliano in carica, ha fatto sapere che è stato trovato l’accordo con Matteo Renzi.

Italia Viva non presenterà una lista ma alcuni suoi candidati correranno nella lista del Presidente delle regione.

Sembra che anche il movimento di Federico Pizzarotti ex grillino, sindaco di Parma, possa far parte della coalizione di centrosinistra.

Gli ultimi sondaggi però mettono i brividi al Pd. Il partito democratico il Emilia in un solo mese ha perso il 2% dei voti.

All’inizi di ottobre era al 33% ora si attesta al 31%. Un risultato comunque notevole che però non potrebbe bastare per far vincere Bonaccini.

La vittoria del centrosinistra dipende da due fattori: il valore elettorale della lista del Presidente Bonaccini e soprattutto la possibile ma, al momento remota, alleanza del Movimento Cinque Stelle.

Proprio l’alleanza con il Movimento Cinque Stelle potrebbe far pendere l’ago della bilancia in favore di Bonaccini.

Al momento il 7 o 8% in più del Movimento Cinque Stelle consentirebbero una vittoria al centrosinistra.

La situazione del centrodestra invece sembra essere molto lineare la Lega secondo gli ultimi sondaggi è il primo partito in Emilia Romagna con il 34,2% delle intenzioni di voto. Bene anche Fratelli d’Italia che si attesterebbe all’8,5% dei consensi.

Importante l’apporto di Forza Italia che anche se in calo si attesterebbe intorno al 5,4%.

Un centrodestra vicino al 50% dei consensi ma la vittoria, per tanti fattori, resta ancora in bilico e resterà ancora per parecchio tempo.