Ragazzo di diciassette anni mangia solo patatine fritte e perde la vista

0
495

Questa vicenda è accaduta a Bristol, dove un ragazzo di soli 17 anni si nutriva soprattutto di patatine fritte.

Poche volte mangiava il pane farcito o con il prosciutto o con la salsiccia altrimenti ritornava a mangiare le patatine fritte si quelle comprate confezionate sia quelle preparate in casa ma mai frutta e verdura.

Dopo un po’ di tempo il ragazzo ha iniziato a stare poco bene tanto che è stato ricoverato presso il Bristol Eye Hospital, dove gli hanno riscontrato un calo della vista che sfiorava la cecità.

Questo caso è stato riportato anche sulla rivista Annals of Internal Medicine.

Il ragazzo, che da quando aveva 14 anni si alimentava in questo modo assolutamente squilibrato, aveva un peso normale ma aveva tante carenze che avevano portato i medici a prescrivergli una dieta che, però, il ragazzo non aveva mai seguito.

Il ragazzo che non mangiava assolutamente frutta e verdura era arrivato ad un punto tale che i suoi problemi erano diventati gravissimi.

Il diciassettenne ha spiegato di essersi alimentato in questo modo perché aveva “un’avversione per certe consistenze dei cibi che non poteva davvero tollerare, e quindi le patatine fritte erano davvero l’unico alimento che desiderava e sentiva di poter mangiare“.

I medici che lo hanno preso in cura hanno rilevato che il suo è un caso di neuropatia ottica nutrizionale che solo se diagnosticata in tempo può guarire altrimenti le fibre del nervo ottico muoiono,e i danni durano per sempre e non sono rimediabili come, purtroppo, nel caso del ragazzo.