Vauro durissimo con Salvini. “Un omuncolo offensivo. Quando andava ai centri sociali, andava per comprarsi il fumo, lo sanno tutti “

0
2077

Vauro, il vignettista di sinistra, ha colto subito l’occasione per attaccare il suo bersaglio preferito, Matteo Salvini. Il famoso vignettista ha rilasciato un’intervista ad Adnkronos nella quale apostrofa il leader della Lega come “un omuncolo offensivo, un opportunista”.

Secondo Vauro Matteo Salvini va dove conviene. Ha capito che poteva conquistare tanti voti con la questione dell’immigrati e la sicurezza e ha cavalcato l’onda.

Vauro ha voluto precisare che se ci fossero in Italia idea di sinistra “Matteo Salvini starebbe con i baffoni e la stella rossa in testa”.

Il vignettista ha anche voluto rinvangare il presunto passato dell’ex ministro degli Interni: “Comunista padano? Quando andava ai centri sociali, andava per comprarsi il fumo, lo sanno tutti. A Milano se lo ricordano”.

Secondo Vauro però ci sono persone nella destra moderata da ammirare: “Ci sono anche anticorpi nella società, anche individuali, a volte che arrivano da schieramenti politici che non ti aspetti, come nel caso di Mara Carfagna. Forse un anticorpo nella società contro il fascismo c’è ancora, ma questo anticorpo va potenziato”.

Per il momento e solo per il momento Matteo Salvini non ha voluto replicare al vignettista comunista.