Giovane donna incinta muore per un incidente d’auto, durante il suo funerale partorisce

0
8638

Una vicenda che sa di assurdo ma che è realmente avvenuta a Toronto, in Canada.

Una donna di cui non sono state rilasciate le generalità è deceduta a causa di un incidente automobilistico.

La donna era in attesa a sette mesi e stava proprio andando in ospedale per un controllo quando è stata coinvolta in un incidente d’auto ed è morta.

La donna, comunque, è stata trasportata in ospedale per verificare le condizioni del feto ma i medici che l’hanno visitata hanno detto ai parenti che anche il bambino era morto perché non c’era più il battuto.

La donna, dopo le ore canoniche della veglia, è stata messa nella bara per il funerale.

Ma ad un certo punto dalla tomba si è cominciato a sentire un pianto di un neonato. Sulle prime gli operatori del cimitero non capivano da dove provenisse ma poi hanno capito che il pianto proveniva proprio dalla bara chiusa. E così la bara è stata riaperta in tutta fretta  ed, effettivamente c’era il bambino che piangeva.

Il bambino è stato subito preso e portato in ospedale e messo in un’incubatrice.

Questo fenomeno di partorire dopo il decesso si chiama espulsione fetale postmortem, e, nonostante sia un fenomeno raro, può accadere anche se nella maggior parte delle volte il feto viene espulso morto.