Elezioni regionali Emilia Romagna ultimi sondaggi, Bonaccini centrosinistra 46%, Borgonzoni centrodestra 44%, M5S 7%, decisivi gli indecisi

0
994

L’ultimissimo sondaggio in Emilia Romagna da in leggerissimo vantaggio il governatore del Pd uscente Stefano Bonaccini.

L’attuale presidente dell’Emilia Romagna sta resistendo al duro attacco proveniente da tutto il centrodestra e da Salvini in primis.

Al momento Bonaccini è in vantaggio del 2% sulla candidata del centrodestra Lucia Borgonzoni. Ci sono due ragioni fondamentali del vantaggio di Bonaccini su la Borgonzoni.

Innanzitutto Bonaccini è uno dei governatori più stimati in Italia, in questi cinque anni in Emilia Romagna ha governato bene. Il suo modo di governo è stato apprezzato anche da parte dei suoi attuali avversari politici e parte dell’elettorato della stessa Lega.

Il secondo fattore è che l’Emilia Romagna è storicamente una regione di sinistra, da 50 anni che il centrosinistra governa la regione.

Ci sono però due variabili in favore della candidata del centrodestra la senatrice della Lega, Lucia Borgonzoni.

Il primo è che il governo nazionale non è per nulla amato dalla maggioranza degli italiani e questo fattore si rifletterà sicuramente sul voto in Emilia Romagna.

La seconda variabile è l’apporto in termini di voti che potrà portare la campagna elettorale di Matteo Salvini in Emilia che sarà come solito tambureggiante.

Il Movimento 5 Stelle è nettamente staccato. Secondo gli ultimi sondaggi non supererebbe il 7% dei consensi.

Italia Viva di Renzi non si presenterà, come ha già fatto in Umbria, con una propria lista ma, questa è una novità, schiererà i suoi migliori rappresentati emiliani nella lista civica di Bonaccini.

Altro fattore importante è il voto degli indecisi. Gli elettori che andranno a votare il prossimo 26 gennaio ma non ancora hanno deciso per chi farlo sono, al momento, 25%.