Italia

Non è l’arena, Massimo Giletti a Luigi Di Maio “hai chiamato Salvini per chiedere della nuova fidanzata?” il capo politico del M5S risponde così

Luigi Di Maio è stato ospite ieri sera del programma condotto da Massimo Giletti Non è l’arena.

Il capo politico del M5S, riconfermato alla guida del partito, da Beppe Grillo in persona, ha parlato dell’attuale governo e anche dei rapporti con Matteo Salvini e su una possibile Réunion con la Lega.

Alla domanda di Giletti se il capo politico M5S sentisse ancora anche per sola amicizia personale Matteo Salvini, la risposta del leader politico del M5S è stata molto seccata “Se non c’è l’amicizia che ci sentiamo a fare?”.

Giletti aveva chiesto a Di Maio se “a Matteo Salvini lo avesse chiamato, per sapere come sta la nuova fidanzata”.

Poi il leader politico del M5S ha ancora una volta attaccato Salvini sulla mancata revoca delle concessioni al gruppo Benetton.

Luigi di Maio ha detto che, in seguito al crollo del viadotto sull’A6 nei pressi di Savona dove solo per pochi minuti non è avvenuta una ennesima strage come già accaduto al Ponte Morandi che: “Stiamo lavorando da mesi su quei contratti che sono stati fatti con il preciso obiettivo di dare allo Stato tutti gli oneri e tutti i vantaggi ai concessionari. Dobbiamo riuscire a togliere quelle concessioni”.

Poi l’attacco alla Lega e a Salvini: “Quando stavo al governo con la Lega, la Lega proteggeva il gruppo Benetton, adesso con le carte che sono venute fuori ci vuole coraggio per dire lasciamo le concessioni a quel gruppo”.