Partinico, la moglie dell’uomo autore dell’efferato omicidio dell’amante perdona il marito, “Non lo abbandono, è il padre dei miei figli”

0
469

Maria Cagnina moglie di Antonino Borgia autore dell’efferato omicidio dell’amante ha voluto dire la sua su un terribile episodio che ha fatto inorridire gli italiani.

Antonino Borgia ha ucciso l’amante con dieci coltellate dopo aver saputo che la giovane donna, Ana Maria Lacramiora di Piazza di 30 anni, aspettava da lui un maschietto.

 La moglie di Antonino Borgia ha esposto il suo pensiero: “Mi potete criticare, potete dire tutto quello che volete ma lui è il padre dei miei figli e non rimarrà solo. Mio marito non sarà abbandonato: ha sbagliato, pagherà. Chiedo scusa a lei, al bambino”.

La donna ha parlato del marito durante un’intervista a Mediaset e ha raccontato che l’omicida è stato “Per 18 anni è stato un marito e un padre presente, non è l’Antonino che conosco, non capisco come possa aver fatto una cosa del genere”.

L’amante, Ana Maria, era già madre di un bambino di undici anni e aspettava un altro figlio da Antonino Borgia.

La moglie dell’omicida ha voluto parlare dell’omicidio: “Un gesto atroce, che non merita giustificazioni per ciò che ha fatto. Chiedo scusa a tutti”.

La donna distrutta implora però: “Non giudicatemi per questo, ma è il padre dei miei figli, non lo abbandonerò anche se dovrà pagare per quello che ha fatto”.