Italia

Salvini sul gioielliere di Nicolosi condannato a tredici anni di carcere per aver ucciso due rapinatori, “Vittima trasformata in colpevole, dovrà risarcire pure i parenti è una Vergogna!”

Guido Gianni gioielliere di 58 anni, è stato  condannato a 13 anni di galera, per aver ucciso due rapinatori che fecero irruzione nella sua gioielleria e ferito un terzo.

Il tragico evento si consumò nel 2008 a Nicolosi una città ai piedi dell’Etna in Sicilia. Il gioielliere, alla fine dell’udienza ha dichiarato ironicamente che giustizia è fatta.

Sul caso che sta scuotendo l’opinione pubblica in Sicilia è intervenuto Matteo Salvini che non ha usato mezze parole per definire quanto deciso dai giudici vergognoso: “Vergogna! La “giustizia” italiana condanna alla galera il commerciante aggredito nel 2008 a Nicolosi, in Sicilia, con la moglie minacciata di morte… Io sto con chi si difende, sempre“.

Anche il responsabile della Lega per gli enti locali, Fabio Cantarella, ha usato parole pesanti per quanto deciso dai giudici siciliani: “Alla fine la vittima è stata trasformata in colpevole. Peraltro, ho letto di mafiosi e mariti assassini puniti con pene decisamente più modeste. E poi la beffa finale di dover risarcire i parenti di chi ha fatto irruzione nella sua gioielleria. Questa non è giustizia!”.