Italia

Ultimi sondaggi politico elettorali Emilia Romagna, Borgonzoni e Bonaccini pari, in calo Lega e Fratelli d’Italia, sale M5S

Sostanzialmente alla pari in Emilia Romagna il centrodestra e il centrosinistra. Le due coalizioni, secondo gli ultimi sondaggi, sono entrambe al 44,5% delle intenzioni di voto.

Le sorti in Emilia Romagna, quindi, si decideranno all’ultimo voto delle tanto attese elezioni che si svolgeranno il prossimo 26 gennaio.

Manca poco più di un mese alle elezioni emiliane e calabresi, mentre in Calabria sembra quasi certa la vittoria del centrodestra in Emilia il fascino politico di Stefano Bonaccini, considerato uno di migliori governatori in Italia, tiene ancora a galla il centrosinistra.

Le elezioni in Emilia Romagna vengono considerate da tutti un duro banco di prova per il governo Conte Bis e per la sua maggioranza.

Una sconfitta in Emilia, governata da 50 anni dalla sinistra, potrebbe provocare una crisi di governo che determinerebbe la fine di questa legislatura e le elezioni anticipate tanto volute dal centrodestra.

Secondo gli ultimi sondaggi Stefano Bonaccini e Lucia Borgozoni sarebbero appaiati al 44,5% delle intenzioni di voto mentre il candidato del M5S riuscirebbe a ottenere il 9,5% dei consensi.

Scendendo nei dettagli nel centrodestra la Lega perderebbe lo 0,5%, attestandosi al 32,5% in una forbice dal 30,5 al 34,5%.

Il calo del Carroccio è dello 0,5% rispetto a due settimane fa. Scende anche Fratelli d’Italia al 7%. Il partito della Meloni è considerato in una forbice dal 6 all’8%.

Forza Italia riesce a ottenere il 5,5% delle intenzioni di voto.

Il partito democratico, nel centrosinistra, invece si potrebbe attestare al 34,5% delle intenzioni di voto. Rimarrebbe così il primo partito in Emilia Romagna. La lista civica di Stefano Bonaccini invece supera il 10% delle intenzioni di voto.

Le quotazioni del Movimento 5 Stelle sono in rialzo di mezzo punto attestandosi al 9,5% delle intenzioni di voto.