Bari & Dintorni

Tre amici vedono una donna per strada con la macchina in panne e spingono il mezzo per 8 chilometri

Una vicenda che davvero fa piacere raccontate e che ha come protagonisti tre ragazzi americani che vivono vicino le cascate del Niagara, negli Stati Uniti d’America.

I ragazzi una sera erano usciti per andare a comprare delle ciambelle a Fonthill, nell’Ontario quando, all’improvviso hanno visto per strada una donna in macchina ferma. Dalla macchina usciva del fumo e la donna era moto preoccupata perché non sapeva cosa fare e non aveva soldi per chiamare i soccorsi.

I tre ragazzi, Aeron McQuillin, 18 anni, Bailey Campbell, 17 e Billy Tarbett, 15, si stavano recando in un negozio di ciambelle, quando hanno visto del fumo uscire da un’auto in cui c’era una donna parcheggiata sul lato della strada.

I ragazzi si sono avvicinati alla donna e, guardando il motore dell’auto, hanno subito capito che c’era una perdita in atto e il liquido di raffreddamento si stava mescolando con l’olio.

Hanno, perciò, capito che la macchina non si sarebbe più messa in moto né sarebbe stato il caso di provarci perchè poteva diventare molto pericoloso e allora hanno deciso di spingere il mezzo anche se avrebbero dovuto farlo per 8 km.

Per fortuna, durante il percorso, anche un altro uomo, , Dan Morrison, li ha aiutati.

Dan, alla guida della propria auto, si è messo dietro di loro tenendo le luci di emergenza accese.

Ala fine, stanchissimi, sono arrivati a destinazione. La donna è stata molto grata a tutto il gruppetto e si sono salutati abbracciandosi.

La storia è stata postata sui social e in tantissimi hanno avuto parole molto belle per questi giovanissimi ragazzi.