Bari & Dintorni

Ragazza cerca disperatamente la madre che appena nata l’aveva abbandonata per ringraziarla di non averla uccisa

Talvolta i social network possono ricoprire un’importante funzione derivante dalla diffusione enorme di persone che riesce a raggiungere, ed è questo ciò che ha pensato Katheryn Deprill, quando ha affidato a Facebook il suo appello.

La ragazza infatti cerca la madre biologica, per poterla abbracciare e soprattutto ringraziare per averle dato una speranza di vita.

La piccola infatti, da poco venuta al mondo, era stata avvolta in un maglione rosso ed abbandonata nel bagno del Burger King di Allentown il 15 settembre 1986, e a distanza di 27 anni la ragazza chiede a chiunque legga il suo post, di condividerlo sperando di raggiungere la madre o qualcuno a lei vicino.

E infatti a sole 24 ore dalla pubblicazione di questo accorato appello, ben 27 mila persone avevano condiviso il post di Katheryn, grata alla madre di non averla lasciata in un cassonetto o in un luogo dove nessuno avrebbe potuto ritrovarla e salvarla, garantendole un futuro migliore.

La ragazza infatti non serba alcun tipo di rancore nei confronti della donna che le ha dato la vita, né pare sia interessata ai motivi che possono aver spinto la madre a quel gesto estremo: il suo unico desiderio è dirle GRAZIE!