Bari & Dintorni

Louis Corbett a soli 12 anni prima di diventare per sempre cieco vuole fare il giro del mondo

Quella che vi raccontiamo è la commovente storia di Louis Corbett, ragazzino neozelandese di soli 12 anni a cui è stata data la terribile sentenza di un’imminente cecità a causa di una retinite pigmentosa.

E così Louis decide di fare una lista dei luoghi che vorrebbe vedere prima che la luce si spenga definitivamente per i suoi occhi.

Naturalmente la notizia è rimbalzata in ogni parte del mondo e sono partite anche sul web alcune campagne di raccolta fondi per poter supportare il desiderio del ragazzo.

I finanziatori principali sono stati Warren Casey, Ceo di un’azienda americana di software che ha pagato tutti gli spostamenti aerei del piccolo Louis insieme alla sua famiglia  e Corinne Grousbeck, moglie del presidente della squadra di basket dei Bolton Celtics, mamma di un ragazzo affetto dalla stessa patologia.

Tra i luoghi che il ragazzo vorrebbe vedere almeno una volta, ci sono le cascate del Niagara, l’Empire State Building, il Grand Canyon e il quartier generale di Google in California.

Ovviamente il suo grande sogno da appassionato di basket è quello di poter assistere ad una partita dei Bolton Celtics di cui è tifoso per poter vivere di ricordi quando i suoi occhi non vedranno più.