Italia

Matteo Salvini prepara l’invasione leghista a Roma contro Zingaretti e la Raggi per il 16 febbraio, la risposta della Raggi “romani staccate la corrente ai campanelli”

Matteo Salvini ha reso noto prima su Facebook poi durante il suo intervento a “Porta a Porta” che il 16 febbraio sarà a Roma per incontrare i simpatizzanti della Lega.

Il leader della lega vuole già iniziare a organizzare una mobilitazione popolare contro in primis il sindaco della capitale, Virginia Raggi e anche contro Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio.

Secondo il leader della Lega, Virginia Raggi ha combinato solo disastri da quando è il primo cittadino di Roma. La capitale è sommersa dalla spazzatura e le aziende pubbliche hanno buchi di diversi milioni di euro senza garantire ai cittadini un servizio adeguato.

Salvini a “Porta a Porta” ha parlato anche di Zingaretti. Secondo il leader della Lega il segretario Pd è totalmente assente in regione Lazio per i suoi numerosi impegni istituzionali come segretario Dem e dovrebbe scegliere cosa fare tra il governatore e il segretario nazionale del suo partito.

Matteo Salvini ha invitato tutti i simpatizzanti della Lega a partecipare: “Venite tutti, meritate un sindaco e un governatore più decenti”.

Zingaretti non ha risposto. Mentre la Raggi ha prontamente replicato: “Domenica 16 febbraio consiglio a tutti i romani di staccare la corrente ai campanelli. Salvini potrebbe citofonarvi per cercare di vendervi chiacchiere. Giù le mani da Roma”.